Un viaggio di scoperta tra le religioni

393

Faith and beliefs: una vasta area del campo dedicata al programma che permette di esplorare le varie fedi e religioni. Un luogo di spiritualità, di crescita culturale, ma soprattutto uno dei luoghi principe del Jamboree in cui realizzare lo spirito dell’incontro e della condivisione mediante la conoscenza delle diverse tradizioni e fedi religiose. Proprio qui si possono conoscere le cinque principali religioni del mondo, esplorare la propria fede ed il senso di spiritualità condivisa che ci connette tutti.
Siamo stati a fare un giro ed abbiamo visitato i vari stand: da quello del sikhismo che, oltre a spiegare i principi della religione Sikh, coinvolge i partecipanti nella realizzazione di turbanti con stoffe colorate, a quello sull’Ebraismo con numerosi pannelli illustrativi della storia che ha segnato gli appartenenti a questa religione. Poi si passa per lo stand Hindu e la “Chiesa dei Santi degli ultimi giorni” comunemente conosciuti come mormoni.
Presso lo stand della CICS (la Conferenza Mondiale dello Scautismo Cattolico), numerose attività allietano i visitatori: dal gioco delle campane da suonare per riproporre melodie famose, alla realizzazione di croci di legno o rosari con la corda.
Roberta Vincini, una delle animatrici dello stand, racconta che “lavorare in questo luogo è molto interessante visto il passaggio di ragazzi di tante fedi e religioni. E’ proprio questo il “God’s place” dove condividere il proprio credo in un’ottica di condivisione. Si può anche scoprire cosa significa essere cattolici fuori dall’Italia”. Continuando a spostarsi tra le religioni, nello stand del Buddismo, oltre ad esplorare la meditazione buddhista vengono realizzati dei braccialetti. Eccolo il jamboree: un incontro di persone, di storie e religioni.
Senza Faith and beliefs, non è jamboree!

Francesco Scoppola

Rispondi